Newsletter

Cos'è l’Aromaterapia?

L’aromaterapia è un ramo della fitoterapia, a sua volta parte della naturopatia, che si propone di curare ed alleviare alcuni disturbi utilizzando le parti volatili ed aromatiche delle piante tramite l’uso di essenze ed oli essenziali.

La parola “aromaterapia” fu coniata nel 1937 dal chimico francese René-Maurice Gattefossé, che in seguito ad una scottatura, decise di utilizzare dell’olio essenziale di lavanda per alleviare il dolore. Il risultato positivo ottenuto, lo spinse ad interessarsi alle proprietà delle piante.

Nell’ambito della scienza moderna, l’aromaterapia viene considerata una medicina alternativa a quella tradizionale. Per questo motivo, molto studi scientifici si occupano di investigare le proprietà e gli usi degli oli essenziali per poterli eventualmente aggiungere ai trattamenti tradizionali e ai palliattivi.

L’aromaterapia utilizza due tipi di oli: gli oli essenziali e gli oli vettori. Gli oli vettori o vegetali vengono estratti dai chicchi, i noccioli o i frutti della pianta e vengono normalmente utilizzati per la diluzione degli oli essenziali. Gli oli essenziali sono liquidi concentrati estratti dai fiori, le foglie o i frutti di una pianta, sono estremamente ricchi e concentrati e non dovrebbero essere applicati puri sulla pelle, ma sempre diluiti con un olio vettore.

L’applicazione principale degli oli essenziali può avvenire tramite massaggio sulla pelle (quando opportunamente diluiti), specialmente sulle tempie, i polsi e le piante dei piedi o tramite vaporizzazione per poter trarre i benefici dall’aroma che ne risulta.

In caso di dubbi sull’uso di un prodotto, si consiglia sempre di consultare un professionista nel campo medico.